Maschere e pupazze

Soltanto le marionette e i burattini, questi attori senza passato umano, senza ricordi, senza problemi, riescono allora a compiere il miracolo definitivo e straordinario: proiettare il gioco immutabile delle verità palesi e riposte in una nuova, impossibile dimensione, in uno spazio in egual misura slegato dai segni del passato e del futuro.

(Roberto Leydi 1928-2003)

Ho impresso una smorfia. Con un piccolo gesto, ho dato uno sguardo. Ogni dettaglio è il mio modo di raccontare. Una scarpa del secondo ottocento, in cuoio. Un seno fiorito, una gonna sfacciata, un malinconico cappello.  Sono stoffe, materie, viaggi tattili. 

 Sono i miei personaggi: Le Pupazze.

Cosa sono le maschere e le Pupazze se non altre facce, altri personaggi in cui poterci rispecchiare, dietro cui nasconderci? 

Volti consueti del nostro paesaggio quotidiano, del nostro immaginario, che sono portatori di storie, pensieri, progetti. Geografie di volti, cariche di identità culturale, di storie personali e collettive. Un mondo che non c’è, pronto ad accogliere chiunque voglia esplorarlo

Mostre

Mostre realizzate

Dicembre 1990, mostra, centro culturale “Luculliano” di Colliano (SA).

Agosto 1991, esposizione, mostra mercato”Artigianato d’arte”, Palazzo Marcelli a Valva (SA).

Dicembre 1993, mostra, associazione culturale “La casa di Pulcinella” di Salvatore Gatto, Pozzuoli (NA).

Agosto 1994, esposizione, II rassegna Internazionale di Artisti di Strada “Castellarte”, Mercogliano (AV).

Dicembre 1994, mostra, associazione culturale “Intramoenia”, Napoli.

Aprile 1995, mostra, associazione culturale “Convivium”, Napoli.

Giugno 1995, esposizione nella rassegna “Giullarte” 1° incontro artigiani e artisti di strada, Atripalda (AV).

Agosto 1995, esposizione, III rassegna Internazionale di Artisti di Strada “Castellarte”, Mercogliano (AV).

Maggio 1996, esposizione all’interno della Mostra “Arte e Cultura, strumenti di Libertà e Pace”, patrocinata dal Comune di Napoli, Maschio Angioino, Napoli.

Luglio 1998, esposizione all’interno della mostra “Baracca e Burattini” con Salvatore Gatto e la Cooperativa “Le Nuvole”, Città della scienza, Bagnoli (NA)

Novembre 1999, esposizione permanente all’interno del museo le TELE UMBRE, Città di Castello (PG).

Giugno 2001. Esposizione permanente nel museo del parco letterario di Giambattista Basile, Bracigliano (SA).

Agosto 2001. Esposizione permanente nel museo del Ciarlatano, Cerreto di Spoleto (PG).

Dicembre 2001 esposizione nella rassegna “Natale in…” all’interno della Rocca Paolina, Perugia.

Luglio 2002 esposizione progetto “Vota vò…ll’amma girà stu munno” di Salvatore Gatto, giardino della casa del Boccaccio, Certaldo (FI).

Dicembre 2002 esposizione nella rassegna “C’era una volta…”, palazzo Collicola, Spoleto. 

Agosto 2010 mostra personale dedicata alle favole de “Lo Cunto de li Cunti” di Giambattista Basile, XXXI edizione del festival “Segni Barocchi“, Foligno, palazzo Trinci. 

Giugno 2014, mostra Grottesco incanto de Li Cunti, palazzo Mezzacapo, Maiori (SA)

Giugno 2014, mostra collettiva, Una via per le Viole, Galleria DACO, Terni

Settembre 2014, mostra collettiva, La fiaba barocca da Cenerentola a la Bella e la Bestia, segni barocchi XXXV palazzo Trinci Foligno

Settembre 2014, mostra Grottesco incanto de Li Cunti, castel dell’OVO, Napoli

Dicembre 2014, mostra, Fuori dalle pagine, Galleria DACO, Terni

Giugno/Luglio 2015, Iconiche Malìe, spazio OFARCH, Spoleto

Workshops

Workshop International Puppet Theater Festival Mobarak”, Theran, Iran, luglio 2010

 

Sfoglia l’album

Workshop “Le maschere del Sorriso”, Festival della Comicità, Monteforte Irpino. Agosto 2011

 

Sfoglia l’album

Workshop International Puppet Theater Festival Mobarak”, Tabriz, Iran, luglio 2012

 

Sfoglia l’album

Workshop realizzato in occasione del Festival del Ciarlatano Cerreto di Spoleto, agosto 2013

 

Sfoglia l’album

Workshop “Kultproject Festival puppets”, Olimpiadi invernali 2014, Sochi, Russia.

 

Sfoglia l’album

Scrivimi

4 + 14 =